Associazione Edoardo Benvenuto
per la ricerca sulla Scienza e l'Arte del Costruire nel loro sviluppo storico
Il Consiglio Direttivo deve provvedere in ordine alle domande di ammissione entro sessanta giorni dal loro ricevimento (per il computo di detto periodo si applicano peraltro le norme circa la sospensione feriale dei termini giudiziari); in assenza di un provvedimento di
accoglimento della domanda entro il termine predetto,
si intende che la stessa è stata respinta.
In caso di diniego espresso, il Consiglio Direttivo non è tenuto a esplicitare la motivazione di tale diniego.
Con il versamento della quota di ammissione e/o della
quota annuale, in seguito all'avvenuta accettazione della domanda da parte del Consiglio, si acquisisce la qualifica
di Socio. Spetta al Consiglio Direttivo rilasciare la tessera
al nuovo iscritto.

Le quote sono stabilite dal Consiglio Direttivo ed
approvate dall'Assemblea, non sono trasmissibili ad eccezione dei trasferimenti a causa di morte e non sono soggette a rivalutazione.
Quote diverse, anche solo simboliche, possono essere previste per i soci residenti all'estero.


Art.6 (Recesso del socio). Chiunque aderisca all'Associazione può in qualsiasi momento notificare
la sua volontà di recedere dal novero dei partecipanti all'Associazione stessa.
Tale recesso ha efficacia dall'inizio del primo mese successivo a quello nel quale il Consiglio Direttivo riceve la notifica della volontà di recesso.

Art.7 (Esclusione del socio). In presenza di gravi motivi chiunque partecipi all'Associazione può essere escluso con deliberazione dei Consiglio Direttivo approvata da almeno i 2/3 dei suoi membri . Si considerano gravi motivi, tra gli altri:
il mancato pagamento della quota annuale senza giustificato motivo (morosità); il compimento da parte dei socio di azioni ritenute disonorevoli; l'assunzione da parte del socio di un comportamento che ostacoli il buon andamento dell'Associazione contaminandone il prestigio; l'inosservanza dello Statuto o del Regolamento Interno.
L'esclusione ha effetto dal giorno successivo alla notifica del provvedimento di esclusione. La notifica del provvedimento di esclusione dovrà essere comunicata con rnezzi idonei. L'escluso può ricorrere per iscritto entro trenta giorni al Collegio dei Provibiri.
In tal caso l'efficacia della deliberazione di esclusione è sospesa fino alla pronuncia del Collegio stesso.